top of page

PDP e aiuti per alunni con DSA a scuola



dsa-a-scuola


Cosa succede, nel momento in cui un alunno con un DSA frequenta la scuola? Ne parliamo qui, e ti raccontiamo di una legge preziosissima che tutela il diritto allo studio di chi ha un DSA, la n. 170/2010.


Il 2010 è un anno importantissimo, per il mondo della scuola – e soprattutto, per chi, dentro quel mondo, si trova a fare in conti con un Disturbo specifico dell’Apprendimento.

È l’8 ottobre del 2010, quando passa la legge n. 170, che, tra i vari punti:

riconosce ufficialmente la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA);

▪ garantisce il diritto all’istruzione di chi ha un DSA;

▪ coinvolge il sistema nazionale di istruzione, affinché individui le forme didattiche adatte a garantire il successo scolastico di ogni singolo alunno con DSA.

Vediamo esattamente come.


Le misure per favorire l'apprendimento scolastico


L’articolo 5 della legge n. 107 è incentrato sulle misure educative e didattiche di supporto per chi ha un DSA. Tra gli obiettivi più importanti:

▪ garantire una didattica individualizzata e personalizzata, “forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti […] (citando la legge);

▪ introdurre e garantire l’uso di strumenti compensativi, “compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere” (citando dalla legge);

▪ garantire adeguate modalità di verifica e valutazione in ogni ordine e grado scolastico.

Inoltre, la legge prevede che le misure didattiche predisposte vengano monitorate periodicamente, per valutarne il grado di efficacia e il raggiungimento degli obiettivi.


Il piano didattico personalizzato (PDP)


La legge n. 170 ha a cuore lo studente con DSA nella sua “totalità” di caratteristiche e potenzialità. Per questo, dato che ogni studente con DSA è un essere unico e a sé, la legge prevede che gli insegnanti compilino un Piano Didattico Personalizzato (PDP) per ogni alunno con DSA, a inizio anno scolastico. Il PDP è un documento ufficiale di programmazione, con dentro gli interventi didattici, gli strumenti compensativi e dispensativi, le modalità di verifica e valutazione pensati per ogni alunno, in grado di assicurare il raggiungimento degli stessi obiettivi dei compagni.


Strumenti compensativi e dispensativi


La legge n.170 prevede che un alunno con DSA possa usufruire di misure compensative e dispensative per arrivare al successo scolastico. Le misure compensative sono quelle che “compensano” le difficoltà causate da un DSA. Per esempio:

▪ strumenti di sintesi vocale, che trasformano testi scritti in testi “letti” da una voce artificiale;

▪ programmi di videoscrittura con correttore ortografico;

▪ la calcolatrice, per fare i conti in matematica;

▪ mappe concettuali, schemi, tabelle, riassunti, come supporto alla memorizzazione e al recupero delle informazioni durante un’esposizione orale o una verifica scritta.

Le misure dispensative, invece, permettono allo studente di evitare alcuni compiti particolarmente complessi, come leggere un testo ad alta voce o copiare dalla lavagna. Prevedono inoltre, la possibilità di:

▪ avere più tempo per svolgere le verifiche scritte;

▪ programmare le interrogazioni orali nelle varie materie;

▪ fare verifiche orali invece di quelle scritte.


Paperbox Health ti aiuta


Come abbiamo visto, chi ha un DSA è preso in cura dalla scuola, all’interno del suo percorso scolastico. Ma cosa succede, nella vita quotidiana oltre la scuola? Per i genitori di un bimbo con DSA o presunto DSA, che ha domande o dubbi, arriva in soccorso Paperbox.

Come? Innanzitutto, con 30 minuti di consulenza online con un sanitario esperto di DSA. È sufficiente una mossa con il mouse: clicca qui dentro, e potrai scegliere il giorno e l’ora più adatti per confrontarti con un nostro esperto – per una cura a tutto tondo, del tuo bambino.


Se vuoi leggere tutta la legge n. 107/2010, la trovi qui:



Scritto da Verusca Costenaro - verusca.costenaro@gmail.com

131 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page