top of page

La dislessia attraverso i film


dislessia-attraverso-film

Per chi è in contatto con un bambino dislessico, non sempre è facile capire le difficoltà che il bambino può incontrare, non solo a scuola, ma nella vita di tutti i giorni. Ti suggeriamo dei film che hanno come protagonisti proprio bambini con dislessia – un modo diverso per saperne di più.

Maestro di Ishaan: Qual è il problema di Ishaan, secondo lei?

Padre di Ishaan: Il suo problema? Il suo atteggiamento, è un problema! Verso lo studio, verso tutte le cose, ha sempre una scusa, fa i capricci, non ascolta mai nessuno.

Il maestro abbassa lo sguardo, scuote la testa: Gli errori, quando legge o scrive, seguono uno schema. Poi prende dei quaderni e li mostra ai genitori: “Guardate, qui, al posto della b scrive la d e viceversa, sono lettere che gli sembrano uguali… E qui ha scritto le lettere al contrario…. Animale lo ha scritto in tre modi diversi… Perché fa così? È stupido, è svogliato? No, io penso che abbia difficoltà a riconoscere le lettere…Per leggere e scrivere, è importante capire il suono e la grafia, come è importante capirne il significato. Lui non mette in pratica le capacità di base.”


Film che raccontano la dislessia


Un benvenuto dentro il mondo di Ishaan, il protagonista delle battute che hai appena letto. Ishaan ha 8 anni, una grande creatività, e la dislessia. A scuola è stato bocciato più volte per via delle sue difficoltà a leggere e scrivere, non riconosciute dai maestri e dalla famiglia.

I film che parlano di dislessia tramite i loro giovani protagonisti sono un modo piacevole, immediato e accessibile per entrare meglio dentro certe tematiche. Ecco alcuni film interessanti che toccano la tematica della dislessia.


Stelle sulla Terra (indiano, prodotto da Aamir Khan nel 2007)


È il film da cui abbiamo tratto le battute iniziali. Ishaan si trova ad affrontare sfide giornaliere in classe e con le persone attorno, per via del suo disturbo, finché non incontra un maestro “illuminato”, che cambierà la sua vita in meglio. Sarà il maestro, infatti, non solo a capire che Ishaan ha la dislessia, ma a intuirne i talenti, come quello per il disegno, e dargli una mano a valorizzarlo. Da qui l’importanza della formazione sulla dislessia, per riuscire a riconoscere i sintomi principali - specie dentro il mondo della scuola.


Il piccolo Nicholas e i suoi genitori


Maestra: Chi mi sa dire il nome del fiume che attraversa Parigi?

Silenzio. La maestra allora chiama un alunno, che però, con lo sguardo perso, non sa rispondere.

Non mi hai detto che sei stato sul Bateau-Mouche coi tuoi genitori?, ci riprova la maestra.

L’alunno annuisce.

E dove navigano i Bateau-Mouche?

Beh, sulla Senna – risponde adesso l’alunno con fare sicuro.

In questo film non si parla di dislessia in maniera diretta, ma questa scena è importante, perché mostra una mente che funziona in modo diverso rispetto a quella di altri bambini. L’alunno non riesce a recuperare dalla memoria la parola Senna. Ma quando la maestra usa una strategia diversa, riferendosi a un’esperienza concreta che l’alunno ha vissuto in un contesto significativo come quello famigliare, lui ricorda subito – tramite associazione mentale. A sottolineare che, anche se il bambino può faticare a memorizzare e ricordare con modalità standard, i concetti ci sono, dentro il suo archivio mentale, basta trovare il modo “giusto” per portarli a galla.


Nat e il segreto di Eleonora


Questo film tratta la dislessia in maniera centrale e lieve, tramite il rapporto di Nat con i libri. Nat a 7 anni ancora non sa leggere bene, e quando riceve in eredità dalla zia scomparsa una biblioteca zeppa di libri, non è granché entusiasta. Finché non incontra un libro speciale, che tramite un’avventura magica, rivoluziona il suo rapporto con i libri – in meglio.

In questi film, spesso sono presenti figure adulte significative, in grado di fare la differenza per i bambini dislessici che incontrano.


Serve un consulto? Paperbox Health è qui per te


Anche dentro Paperbox, la startup nata con l’obiettivo di migliorare la salute dei bambini, ci sono figure professionali formate e certificate, capaci di fare la differenza per un bambino con un DSA. Come logopedisti altamente specializzati, a disposizione per consulti a distanza, nel giorno e nell’orario che scegli direttamente tu.

Il primo consulto di 30 minuti è GRATUITO per un periodo limitato - qui! - ma i nostri esperti rimangono a completa disposizione se volessi programmare ulteriori video-incontri, a costi contenuti. Affinché tutti i bambini-stelle con un DSA, riescano a trovare il proprio cielo in terra, dove risplendere più che mai. Scritto da Verusca Costenaro - verusca.costenaro@gmail.com

183 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page